E’ stata fondata agli inizi del 1900 da Angelo Virgili , discendente di Luigi , che vide nella vigna una valida alternativa alla zootecnia radicata sul territorio. Fu così che iniziarono il primo impianto di vite nel fondo chiamato “IL SERRAGLIO”.
Agli inizi del 900 acquisiscono l’azienda “Montaldo” situata a nord di Mantova sulle colline moreniche che fanno da diga naturale formatasi durante le glaciazioni al lago di Garda. A Mantova centro geografico ed economico della provincia si trova la cantina di trasformazione. La Cantina Virgili sta sviluppando un programma molto ambizioso e dinamico di esportazione in vari Paesi, e soprattutto negli Stati Uniti ed in Europa.

Sin dall’ultimo ventennio del secolo scorso la famiglia Virgili vanta conoscenze nel campo della viticoltura: Luigi Virgili (nonno dell’omonimo attuale titolare) era affittuario del marchese Benedetto Sordi all’Arigona di San Giacomo delle Segnate, dove produceva vino. Successivamente con il figlio Angelo si spostò alla Varana di Quistello e la seconda generazione coltivò e vinificò a Bondanello prima di trasferirsi a Mantova, dove Angelo passò il testimone al figlio Luigi.
Quest’ultimo oggi è affiancato nella conduzione delle Cantine Virgili dalla terza generazione e cioè dai figli Andrea e Paolo.
Nel punto vendita di Via Donati la famiglia Virgili vi aspetta.